Ztl Proroga di due anni per i Diesel Euro 4: “Serve comunque un sostegno alle imprese”, Il Presidente Rotondo su Il Messaggero

Slitta di due anni lo stop ai Diesel Euro 4, inizialmente previsto per novembre 2023, per il perimetro di 21 chilometri quadrati che parte a Nord da Labaro e, toccando quartieri come Corviale e Colli Aniene, arriva fino a Vigna Murata. Anche se, nonostante la proroga, per i possessori di Euro Diesel 4 la limitazione sarà già attiva da novembre 2024.

Con l’attivazione delle telecamere di controllo entreranno di fatto in vigore le limitazioni già previste per 334mila veicoli tra benzina Euro 0-2 e gasolio Euro 0-3.
Il Comune ha concesso due modalità: con la prima ci sono 60 accessi liberi tra novembre del 2023 e novembre 2024, che saranno scalati alle telecamere a ogni passaggio e che scenderanno a 30 nel 2024 e a cinque nel 2025. La seconda proposta è il cosiddetto Move-in, una scatola nera che darà la possibilità di percorrere 600 chilometri in Ztl ai possessori di auto e moto a benzina Euro 0, 800 per i benzina Euro 1 e 2.500 per i benzina Euro 2.

Le considerazioni del Presidente:

“Siamo soddisfatti dell’idea di esenzione o posticipo del divieto di accesso alla nuova Ztl per diesel Euro 4 e benzina Euro 3. Resta il problema dell’am-modernamento del parco veicoli delle imprese, con una spesa stimabile tra i 375 e i 500 milioni di euro”.

Gli ultimi articoli