TIMELINE, LE NOTIZIE DANNO I NUMERI SETTIMANA 8 – 12 FEBBRAIO

Analisi Fabbisogni Digitali. Questionario on line fino 16/02[Vai alla notizia]

Lo sapevi che il 48% delle imprese e degli artigiani ha avuto esperienze di vendita online dei prodotti? E che il 42% di essi ha avuto ricavi oltre i 10.000 euro, che sono andati a coprire i mancati introiti dovuti allo stop delle attività durante la pandemia? E tu? Come intendi sostenere la tua attività? Hai una strategia per confrontarti con le nuove sfide imposte da un mercato sempre più digitale? La tua opinione conta, partecipa al questionario sui fabbisogni digitali, online fino al 16 Febbraio.

 

ANCE. Super bonus “vale” 64 mila posti[Vai alla notizia]

Il Superbonus del 110% nel 2021 avrà un impatto positivo sul Pil in generale di 21 miliardi di euro, con una spesa aggiuntiva legata direttamente alla misura di 6 miliardi di euro. Lo stima l’Osservatorio congiunturale dell’Ance, secondo il quale la misura fiscale produrrebbe un incremento di 64 mila posti di lavoro e, considerando anche i settori collegati, potrebbe raggiungere i 100 mila posti di lavoro aggiuntivi.

 

Pandemia e pagamenti imprese. Cinque regioni in ritardo[Vai alla notizia]

Se l’indice Rt è la chiave per l’apertura e chiusura delle regioni in base all’evoluzione sanitaria, un termometro efficace per vedere come stanno dal punto di vista economico è dato dalla puntualità dei pagamenti da parte delle imprese. Non è un caso che nel corso del 2020 l’emergenza Covid 19 abbia fatto impennare i ritardi gravi, quelli che sforano il mese.

 

Conti correnti convenienti. La top 10 di Altroconsumo[Vai alla notizia]

ll 2021 non è iniziato bene per i risparmiatori. La media dei costi annuali dei conti correnti più convenienti è infatti salita del 22%. Si è passati, infatti, da 111 euro a 136 euro all’anno rispetto al 2019. Il calcolo si riferisce ad un correntista medio ovvero quello che effettua circa 228 operazioni bancarie all’anno.

 

Agenzie, palestre, cinema. 300 mila imprese a rischio[Vai alla notizia]

Commercio, servizi alla persona e intrattenimento sono i comparti martoriati, con le agenzie di viaggio e tour operator che denunciano perdite al 73,2% degli affari, seguite da attività artistiche, palestre, piscine, sale giochi, cinema e teatri (-70%) e alberghi e alloggi che chiudono questo mesto podio al -53 per cento. Segni ampiamente negativi, poi, per bar e ristoranti (-34,7%), noleggio e leasing operativo (-30,3%), commercio/riparazione di moto e auto (-19,9%).

 

Export in UK. Webinar ICE 04/03[Vai alla notizia]

È in programma il 4 marzo dalle 14 alle 15,30 un webinar sulle modalità operative riguardanti l’apposizione del marchio UKCA che dal 1° gennaio 2022 sarà usato per certificare i beni immessi sul mercato della Gran Bretagna (Inghilterra, Galles e Scozia) e coprirà molti dei beni sui quali precedentemente era apposto il marchio CE.