TIMELINE, LE NOTIZIE DANNO I NUMERI SETTIMANA 18 – 22 GENNAIO

Aziende, collaborare funziona. 30% aumenta fatturato e occupati. [Vai alla notizia]

Crescono le imprese che fanno rete. E questo porta a loro vantaggi in termini economici: stando a quanto emerge dalla lettura del 2° Rapporto dell’Osservatorio nazionale sulle reti d’impresa realizzato da InfoCamere, RetImpresa e Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari, oltre il 30% delle imprese sono cresciute in termini di fatturato, numero di addetti, valore della produzione e redditività rispetto al triennio precedente.

 

Selettive e su calo fatturato. Le misure del Ristori 5. [Vai alla notizia]

Un decreto Ristori 5 che punta a interventi mirati, che uscirà dal perimetro dei codici Ateco, con valutazioni ex post e su cali di fatturato su base annuale riformulando anche le percentuali di calo a cui guardare. Con una rimodulazione della riscossione allo studio. Sono questi i contenuti del provvedimento su cui il ministero dell’economia sta lavorando.

 

Tasso disoccupazione giovanile. A Novembre è 29,5%. [Vai alla notizia]

L’occupazione a novembre ha fatto un piccolo balzo avanti: +63mila occupati, soprattutto contratti stabili e autonomi. Prosegue il crollo dei rapporti temporanei, specchio anche delle misure emergenziali messe in campo finora dal governo, blocco dei licenziamenti e cig. I giovani continuano a pagare un conto salato: a novembre la fascia 25-34 anni perde 29mila unità di occupati, -201mila sull’anno. Il tasso di disoccupazione giovanile è al 29,5%.

 

Turismo sotto stress. Aiuti per 8,7 Miliardi. [Vai alla notizia]

Undici miliardi euro di aiuti stanziati nel 2020 per arginare gli effetti del Covid su turismo e cultura. Circa 700 milioni di euro messi a budget nella legge di Bilancio 2021 e una bozza di Recovery plan che, partita con soli 3,1 miliardi di euro dedicati ai due settori, è arrivata a 8 miliardi. Sono queste le cifre più importanti spese o programmate dal Governo Conte-bis per sostenere il comparto turistico, che vale circa il 13% del Pil italiano.

 

Impatto della pandemia. 10° Report Covid-19. [Vai alla notizia]

A quasi un anno dallo scoppio dell’epidemia da Covid-19 le ripercussioni sull’economia italiana, europea e mondiale, risultano di ampiezza straordinaria e gli effetti sui diversi settori e il sistema delle imprese sono delineati nel 10° report Covid-19 ‘Seconda ondata Covid-19 e trend di economia e MPI ad inizio 2021’ presentato nel corso di un webinar organizzato dall’Ufficio Studi con la Direzione Politiche Economiche di Confartigianato.

 

Disastroso il fatturato industriale. A novembre -4,6%. [Vai alla notizia]

isastroso il fatturato dell’industria italiana. A novembre l’Istat ha stimato che il fatturato, al netto dei fattori stagionali, è diminuito del 2% rispetto al mese precedente. In calo anche gli ordinativi con una riduzione, rispetto a ottobre, dell’1,3%. Corretto per gli effetti di calendario il fatturato è diminuito in termini tendenziali del 4,6% (-4,5% quello interno e -4,9% quello estero) mentre gli ordinativi sono aumentati del 5,3% (+3,4% quello interno e +7,9% quello estero).