MISURE SAN.ARTI PER EMERGENZA COVID-19

LE MISURE STRAORDINARIE DI SAN.ARTI. PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA

  1. la sospensione della contribuzione a SAN.ARTI. da parte delle imprese artigiane attualmente aderenti, con le stesse modalità previste dal Governo per la contribuzione obbligatoria;
  1. il rimborso delle franchigie versate dagli iscritti per le visite specialistiche e gli accertamenti diagnostici effettuati dal 24 febbraio al 31 ottobre 2020;
  2. il riconoscimento di un’indennità straordinaria di 40 euro per ogni notte di ricovero in struttura ospedaliera (per un massimo di 50 notti) e una indennità di 30 euro al giorno per chi si trova in isolamento domiciliare (fino ad un massimo di 14 giorni), per TUTTI GLI ISCRITTI positivi al virus COVID-19. La misura si applica a tutti gli iscritti al Fondo e si estende anche ai titolari non iscritti di aziende che già versano a SAN.ARTI.
  1. il riconoscimento di un’indennità straordinaria di 40 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni per i TITOLARI di aziende artigiane versanti a San.arti. e che risultassero essere positivi al virus COVID-19 dal 24 febbraio al 31 giugno 2020. Nel caso si rendesse necessario un periodo di isolamento domiciliare, a seguito di positività al virus, l’iscritto avrà diritto a un’indennità di € 30,00 al giorno per ogni giorno di permanenza presso il proprio domicilio per un periodo non superiore a 14 giorni all’anno.

Il Cda ha inoltre stanziato 1 milione di euro per donazioni finalizzate all’acquisto di materiale sanitario e al sostegno delle strutture ospedaliere, e si occuperà inoltre della distribuzione di (12 mila) flaconi di igienizzante per le mani.

 

Misure_straordinarie_per_contrastare_l’emergenza_COVID-19 (1)