MEZZOGIORNO – Il Vice Presidente Ribisi al Ministro Provenzano: ‘Il Sud riparte puntando su sostenibilità e piccole imprese’

https://www.confartigianato.it

FONTE: Confartigianato Imprese

Il Sud riparte puntando sulla sostenibilità ambientale, sociale ed economica, sugli artigiani e le piccole imprese, sull’efficienza dei servizi pubblici e delle reti infrastrutturali materiali e immateriali. E’ la strada indicata da Filippo Ribisi, Vice Presidente di Confartigianato con delega al Mezzogiorno, che oggi ha incontrato il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano. Nel corso del confronto, il Vicepresidente Ribisi ha sottolineato la necessità di creare le condizioni per un Mezzogiorno sostenibile. Che significa: riqualificazione e messa in sicurezza del territorio, legalità, etica diffusa e contrasto alle attività abusive, convergenza delle produzioni tradizionali verso il green, riqualificazione del patrimonio culturale, mobilità sostenibile (soprattutto quella di prossimità), bio-edilizia, rilancio delle aree interne e dell’attrattività turistica. Tutti aspetti che coinvolgono da protagoniste le piccole imprese che da sempre sono sostenibili per definizione, radicate nel tessuto sociale ed economico e motore di sviluppo sul territorio.

Ribisi, oltre a ricordare la necessità di sostenere l’imprenditoria giovanile e femminile anche attraverso servizi che aiutino il lavoro delle donne, ha fatto rilevare al Ministro Provenzano che la prossima stagione di programmazione della politica di coesione 2021-2028 è l’ultima occasione per impiegare in modo efficiente le risorse comunitarie per colmare i gap del Mezzogiorno e per irrobustire il tessuto produttivo, riconoscendo la giusta centralità al sistema di micro e piccole imprese.

Il Vicepresidente di Confartigianato ha poi insistito sulla necessità di recuperare i ritardi del Sud legati al funzionamento della Pubblica Amministrazione e dei servizi pubblici essenziali e di creare reti infrastrutturali, materiali ed immateriali, non solo con nuove dotazioni, ma anche e soprattutto colmando il rapporto tra dorsali e prossimità, attraverso l’innervatura periferica delle infrastrutture e il completamento e il rafforzamento delle dotazioni già esistenti.

Ribisi ha ricordato al Ministro che le proposte di Confartigianato sono il risultato del lavoro di confronto tra gli imprenditori e i rappresentanti delle istituzioni svolto nell’ambito delle Convention del Mezzogiorno organizzate dalla Confederazione. Il Ministro ha apprezzato e condiviso le indicazioni di Confartigianato ed ha annunciato l’intenzione di rendere permanente il tavolo di confronto con la Confederazione e le Associazioni di rappresentanza delle imprese.