GARANZIA ITALIA

Beneficiari

  • I finanziamenti con garanzia Italia SACE concessi dalle banche alle imprese sono disponibili per qualsiasi tipologia di impresa indipendentemente dalla dimensione, dal settore di attività e dalla forma giuridica con i seguenti requisiti: sede in Italia; imprese che non erano in difficoltà al 31 dicembre 2019 ma che hanno affrontato o che si sono trovate in una situazione di difficoltà successivamente a seguito dell’epidemia di Covid-19; imprese che hanno già utilizzato il Fondo Centrale di Garanzia fino a completa capienza, limitatamente alle PMI.

PROGETTI AMMISSIBILI

  • La Misura prevede il rilascio di garanzie a condizioni agevolate, controgarantite dallo Stato, sui finanziamenti erogati dagli istituti di credito al fine di aiutare le imprese a reperire liquidità e finanziamenti necessari per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Sono ammessi a garanzia NUOVI finanziamenti che siano: concessi nel rispetto di quanto previsto dal Decreto stesso, nel Manuale Operativo e nelle Condizioni Generali(“CG”) e relativi allegati; erogati dal 9 aprile 2020; destinati a sostenere costi del personale, investimenti o capitale circolante per stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali localizzati in Italia. La durata dei finanziamenti non potrà essere superiore a 6 anni con la previsione di un periodo di preammortamento di 12, 18 o 24 mesi.

TIPO DI AGEVOLAZIONE ED ENTITÀ DI STANZIAMENTO

  • La garanzia è a prima richiesta, esplicita, irrevocabile, in concorso paritetico e proporzionale tra garante e garantito e conforme ai requisiti previsti dalla normativa di vigilanza prudenziale ai fini della mitigazione del rischio. Il finanziamento garantito da SACE avrà come limite di importo il valore più alto tra: il 25% del fatturato di Gruppo in Italia del 2019 come risultante dal Bilancio consolidato ovvero dalla dichiarazione fiscale oppure il doppio del costo annuale del personale di Gruppo in Italia per il 2019 (ovvero da dati certificati se l’impresa non ha ancora approvato il Bilancio 2019). Potranno essere richiesti anche più finanziamenti dalla stessa impresa, ma il cumulo deve comunque rispettare i limiti suddetti.

ITER

  • Le garanzie di Stato sui finanziamenti concessi dalle banche potranno essere richieste fino al 31 dicembre 2020. Il processo per l’ottenimento della garanzia SACE prevede diverse fasi, al termine delle quali l’impresa riceve il finanziamento richiesto e prevede due modalità distinte in funzione del fatturato dell’impresa e del numero dei dipendenti in Italia, come di seguito indicato: “procedura semplificata”: per le imprese con fatturato globale inferiore a 1,5 miliardi di euro e con numero di dipendenti in Italia inferiore a 5.000, per finanziamenti di importo inferiore a 375 milioni di euro; “procedura ordinaria”: riservata ad imprese con fatturato globale superiore o uguale a 1,5 miliardi di euro o con numero di dipendenti in Italia superiore o uguale a 5.000 e per finanziamenti di importo superiore o uguale a 375 milioni di euro.