Anap Roma e Lazio per la prevenzione dell’ipoacusia, il Presidente e il Segretario regionale su Il Messaggero.

In occasione della recente Festa Nazionale del Socio ANAP, l’ Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato, che vede presenti circa 1000 persone tra soci e dirigenti a Licata (AG) abbiamo avuto modo di trattare tematiche come la Silver Economy e l’invecchiamento attivo ed in salute.Tra gli altri temi, si è parlato dei problemi legati alla ipoacusia ed ai problemi dell’udito.

Il Presidente ANAP Lazio, Luigi Nicolamme, presentando i dati elaborati dalla recente ricerca Eurotrack ha spiegato:” Il problema in Italia riguarda circa il 13% della popolazione generale e soltanto nel Lazio interessa oltre 600.000 persone. Durante la Festa abbiamo avuto la possibilità di offrire check gratuiti e volontari per i nostri soci e tra i check proposti vi era anche il test per riconoscere i disturbi da sordità al quale molti dei presenti si sono proposti”.

Dalla ricerca emerge che, nonostante la percentuale di utilizzo in Italia sia aumentata del 5%,  siamo ancora indietro rispetto a tanti paesi dell’Europa, come ad esempio Regno Unito (59%) e Danimarca (55%).

“Bisogna tener conto che in questi paesi la sanità pubblica eroga gratuitamente gli apparecchi acustici mentre da noi no, anche se sono presenti forme di ammortizzo o rimborso della spesa” sottolinea il Presidente Nicolamme.

Dai dati si evince che il 79% dei possessori di protesi è ampiamente soddisfatto affermando che l’apparecchio si è dimostrato all’altezza delle aspettative e addirittura l’83% ha espresso una maggiore sicurezza negli ambiti e al di fuori delle mura domestiche. Se misuriamo il miglioramento globale della vita la percentuale di soddisfazione arriva al 97%.

“Sappiamo che i costi di un apparecchio acustico variano a seconda della funzionalità: dai 770 euro per quelli normali manuali a 2500 per apparecchi buoni e connettivi, ai 3100 per quelli speciali con un prezzo medio di euro 1600. Dobbiamo convincerci che la qualità della vita vale molto di più, esistono possibilità anche attraverso gli uffici della nostra associazione di chiedere eventuali rimborsi o sconti fiscali”.

Il Segretario Regionale ANAP Confartigianato Saverio Menicacci, ha fatto presente che:
“Occorre concentrarsi anche come Associazione Anziani e Pensionati a rafforzare l’informazione promuovendone la giusta comunicazione. Non sempre le persone che soffrono di queste problematiche  hanno certezza del loro deficit e dei danni che questo può portare alle relazioni sociali, comportando anche l’aumento di disturbi psichici.
Abbiamo l’obbligo di fare prevenzione e. grazie alla convenzione con MAICO, alla Festa Nazionale abbiamo sperimentato come poter agire utilizzando le nostre sedi territoriali per la prevenzione in modo da combattere questi disturbi, sapendo di poter contare su un partner serio ed affidabile come MAICO.
Teniamo presente che soltanto il 3-5% di chi ha acquistato protesi poi non le utilizza specialmente per retaggi estetici. Dobbiamo far sì che il 75% di persone, che conosciamo soffrire di questi disturbi e che non hanno ancora mai fatto una prima visita, possano perlomeno approfittare della possibilità che offriremo nelle nostre sedi”.

Gli ultimi articoli